Villa Norcen

Tipico edificio signorile bellunese datato XVIII-XIX sec.

La costruzione nacque inglobando e trasformando precedenti edifici signorili, è a forma di L e un portico a tre archi tripartisce la facciata principale, dipinta con decorazioni di gusto ottocentesco, oggi sbiadite ma ancora visibili.

Nell’Ottocento la villa venne trasformata e arricchita dall’allora proprietario Antonio Maresio, che commissionò all’architetto Segusini la sistemazione della grande sala al piano terra, e al pittore Pivetta di Ceneda la decorazione del soffitto.

Il successivo proprietario, il senatore Alvisi, fece disporre viali, aiuole e fontane per ridefinire il giardino, chiuso da un bel muro ellittico in pietra. Sono annessi alla villa edifici rurali adibiti all’attività agricola tuttora praticata, tra cui un massiccio granaio.

La villa è visitabile su prenotazione.

Eventi in zona

Ospitalità