Il percorso è semplice ma presenta alcuni punit più impegnativi. Si parte da Farra d'Alpago, si sale fino alla Madonna del Runale e poi si ridiscende per finire sulle sponde del suggestivo lago di Santa Croce.

Percorso

Partendo dai parcheggi degli impianti sportivi, cartello didattico all'ingresso del lago, seguire verso sinistra il sentierone lungo il lago, superando subito un ponte pedonale e proseguendo fino al capitello della Madonna del Lago.Il sentiero termina a Poiatte, dove si attraversa la statale per proseguire nella via tra le case dove si trova una bella fontana. Salire verso sinistra e subito verso destra passando sotto il porticato di un fienile.Inizia un sentierone a tratti molto ripido, che attraversa alcune stradelle, per sbucare sulla strada che da Pianture sale a Mezzomiglio. Proseguire per un tratto lungo la strada asfaltata in leggera salita e, dopo il rettilineo, sulla sinistra si dirama la stradella sterrata per il Santuario della Madonna del Runal (cartelli indicatori).La stradella è piacevole e quasi pianeggiante, solo le ultime centinaia di metri sono più ripide.Dopo la meritata sosta al Santuario, si può partire per la discesa scendendo la strada per un centinaio di metri per prendere verso destra un ripido sentiero che scende nel bosco.S'incontra un caratteristico rudere di casa con stalla, l'Alpago è famoso per le pecore dell'Alpago, quindi (attenzione) scendere verso il vallone di destra (bolli gialli sugli alberi) per tracce un po' ripide.Si perviene ad un ponticello di pietra sopra una spaccatura della roccia. Più avanti se ne trova un altro sul vallone di Spert.I due ponticelli sono conosciuti come 'Ponti Romani'.Giunti alla strada asfaltata (baracca e teleferica) si scende un tratto di asfalto e ad un ponte si prende il sentiero sulla sinistra che velocemente porta al fondovalle di Buscole da dove, in breve lungo il marciapide, si ritorna al punto di partenza.