E’ sicuramente una della Gran Fondo più dure d’Europa!

Ma come è nata la Gran Fondo? La storia del Pedale Feltrino e della Gran Fondo è quella di un gruppo di amici appassionati di bicicletta che si trovano spesso insieme per scalare le vicine Dolomiti Bellunesi divertendosi in compagnia.

Sono una decina o poco più nel lontano 1988 che decidono di fondare una nuova società ciclistica. Negli anni avvenire il comitato decide di stringere una nuova alleanza forte con il territorio e nasce il partenariato con Sportful, l’azienda leader mondiale dell’abbigliamento ciclistico, per questo la manifestazione modifica il nome in Gran Fondo Sportful.

Nel 2009 le Dolomiti vengono riconosciute patrimonio dell’umanità dall’Unesco e il comitato organizzatore decide di rendere loro onore modificando il nome in Sportful Dolomiti Race visto che il 90% del percorso attraversa il sito Unesco.

Ad attendere i granfondisti il 20 giugno ci sarà il tradizionale percorso GRAN FONDO di 204km e quasi 5.000mt di dislivello totale con le salite a Cima Campo, Passo Manghen, Passo Rolle e Passo Croce d’Aune. Chi sceglierà il percorso MEDIO invece si troverà ad affrontare 120km con un dislivello totale di 3.200mt che li porterà dopo Cima Campo a scalare l’inedita salita a Passo Broccon attraverso la Val Malene e poi a scoprire le rampe del muro di Ronche-Rugna a Lamon.

L'arrivo come sempre nella splendida e suggestiva piazza Maggiore di Feltre.

La granfondo più dura d'Europa.