Tra valli, prati e cime rocciose, si apre uno scenario di vita e di tradizioni antiche, storie di civiltà e scambi culturali che vestono e arricchiscono la cucina locale di mille colori e sfaccettature.
La cucina delle Dolomiti è ricca e gustosa, è la cucina che premia la fatica e il lavoro nelle valli, durante i rigidi inverni.
E’ la cucina del focolare, delle lunghe cotture sulla stufa, delle zuppe calde e profumate, della polenta, dei formaggi di malga, delle patate e dei fagioli. Una cucina semplice e casalinga.

Le ricette tipiche della tradizione

Scopri

Zuppa d’orzo bellunese

Versare 3 litri d’acqua in una pentola con tutti gli ingredienti, lasciarla cucinare a fuoco lento per un ora. Lasciarla riposare e servirla con un filo d’olio e abbondante parmigiano.
Scopri

Pasta e fagioli di Lamon

Fate sobbollire i fagioli in abbondante acqua leggermente salata per 10 minuti, quindi scolateli e passateli in un’altra casseruola con abbondante acqua calda (o brodo) e un paio di patate sbucciate e tagliate a pezzi.
Scopri

Ricetta parliamo di schiz

Tagliare lo schiz a fettine di spessore 1,5 cm e farlo dorare in una padella antiaderente con un velo di burro in entrambi le parti (deve prendere un leggero colore dorato).
Scopri

Fagioli di Lamon in agrodolce

Lessare preventivamente i fagioli per circa un’ora in poca acqua. Tagliare le cipolle e i peperoni a pezzettini,versarli in una pentola capiente assieme all’olio, all’aceto e allo zucchero portandoli ad ebollizione.
Scopri

Schiz e polenta di mais Sponcio

Ponete a fuoco medio il paiolo di rame (o alluminio) con un litro d’acqua e sale. Quando comincia a bollire versate a pioggia la farina e mescolate con cura per evitare che si formino grumi.