La presenza dell’uomo in Cansiglio dalla Preistoria finon alla comunità dei Cimbri

MUC: museo etnografico e di cultura cimbra di Pian Osteria

Posto all’interno di quelle che erano le scuole elementari della Foresta del Cansiglio, attive fino agli anni 60, è stato inaugurato il 18 agosto 1984 e si trova nel villaggio cimbro di Pian Osteria.
Viene curato dall’Associazione culturale Cimbri del Cansiglio che mette gratuitamente a disposizione una guida su richiesta.
Consta di tre sezioni di cui una dedicata all’utilizzo recente e più antico del legname della foresta, con pannelli e plastici dedicati alle varie lavorazioni del legno (una teleferica, il “pojat” per fare il carbone, la piccola ferrovia d’inizio secolo e con vetrine che espongono utensili dei cosiddetti “masteleri”).
Una grande sala è dedicata alla cultura e alle attività artigianali dei Cimbri, con fotografie, pannelli, attrezzi del lavoro e prodotti dei Cimbri scatoleri. Un grande plastico centrale rappresenta tutto l’altopiano del Cansiglio.
Una terza sezione dedicata all ‘amministrazione della Foresta da parte della Repubblica Marinara di San Marco nel periodo che va dal 1400 fino alla fine del 1700, quando decadde ad opera di Napoleone. Sono esposte varie cartine storiche di quello che veniva chiamato il Bosco da remi di San Marco amministrato dal Consiglio dei Dieci, che forniva i remi alla potente flotta veneziana.
Un’ultima sala è dedicata alla biblioteca e alla proiezione di video sul Cansiglio e sulla cultura cimbra.
Il Museo sarà oggetto di ristrutturazione e ampliamento, per consentire l’esposizione dei reperti provenienti da scavi archeologici di Palughetto, Malga Lissandri e Bus de la Lum.