Attraverso le foto raccolte in questo museo è possibile ricostruire i momenti dell’invasione austro-ungarica nei comuni del Grappa. Dopo Caporetto gran parte della provincia era stata presa e annessa all’Impero e i fotografi dell’esercito avevano ritratto i territori sottratti al nemico. Oltre alle foto sono stati raccolti ed esposti numerosi reperti bellici (documenti, cartine ufficiali, proiettili, passaporti) rinvenuti nelle trincee.
La mostra è suddivisa in tre sezioni, “L’invasione”, “Feltre e il Feltrino” e “Le opere di guerra”; inoltre si trovano esposizioni relative alla gente e ai luoghi della Grande Guerra.